Go to Top

Alfabetizzazione digitale. BresciaConnessa apre i battenti

Alfabetizzazione digitale. Bresciaconnessa

NexTv apre oggi i battenti della piattaforma per la alfabetizzazione digitale BresciaConnessa.

Chi siamo? Sostenitori della cultura digitale  come strumento fondamentale per superare la crisi della quarta rivoluzione industriale. Il “digital divide culturale” italiano sta generando un impatto negativo sul tessuto socio-economico,  chi deve assumere decisioni importanti fra imprenditori, manager  e politici deve accrescere la propria capacità di interpretare quanto sta succedendo nel mondo globalizzato.
Servono investimenti collettivi e personali per meglio rispondere agli stravolgimenti che nuove tecnologie e Internet in particolare stanno imponendo alle nuove dinamiche legate alla comunicazione.  Comunicare significa “condividere le conoscenze” e se in Uganda (Africa, terzo mondo) oggi ci sono più cellulari che lampadine e proprio in quel paese si registra, notizia di pochi giorni fa, il record mondiale di pagamenti su mobile, possiamo capire con quale velocità potremmo far la fine della rana bollita in una realtà italiana ancora oggi basata su mezzi di distribuzione antiquati e forza lavoro non particolarmente qualificata.

Siamo agli ultimissimi posti fra i paesi occidentali per accesso alla banda larga e secondo il Boston Colsulting Group, multinazionale della consulenza strategica di business noi italiani siamo al 55 posto in quanto ad alfabetizzazione digitale su 65 paesi esaminati. Sì, avete capito bene,  55esimo posto! Rischiamo di restare al palo o di spaccare il paese in due fra “connessi e non connessi”.

La nostra società come dice il nome stesso che ci siamo dati, NexTV, opera da sempre nel mondo della comunicazione televisiva digitale, con particolare attenzione all’ambito della organizzazione dei contenuti della Televisione Locale. Ma questo settore, per mille concause che non vogliamo qui elencare, non riesce ad innovare e rischia addirittura di implodere su se stesso come la stampa e l’editoria in genere.

Così Nextv si inventa editore, suo malgrado, e realizza BresciaConnessa, per sperimentare la sua idea di promuovere un socialmedia iperlocale e innovativo, per testare la propria piattaforma tecnologica dedicata alla condivisione delle conoscenze del territorio e della sua cultura e soprattutto per indicare una possibile strada per coinvolgere comunità enti e cittadini tutti nella costruzione di un nuovo pubblico attivo e non più passivo, interessato a nuovi progetti di interrelazione e presto ci auguriamo anche a nuovi modelli di sviluppo economico.
Nell’era della società Interconnessa, della società dell’Infosfera (a tal proposito guardate lo speciale di Barbara Carfagna aggiunto nella nostra categoria di homepage,  e che Rai ha mandato in onda all’inizio dell’anno) noi crediamo che siano maturi i tempi per BresciaConnessa. Siamo i primi a vantare un progetto di aggregazione e ricerca di contenuti “open” in ambito iperlocale e per primi a Brescia ricorriamo al crowdsourcing diffuso per la gestione dei contenuti pur coscienti di rivolgerci oggi ad una elite di bresciani in grado di comprendere la potenzialità della proposta stessa.

A Brescia Wikipedia stessa e probabilmente anche Youtube per quel che sappiamo non vengono sfruttati per le loro potenzialità. Vi sono comunità importanti che non vi appaiono o lo fanno in modo inadeguato, che non capiscono l’importanza di comunicare utilizzando simili strumenti. Dobbiamo fare sistema, bisogna imparare a lavorare insieme per migliorare la nostra capacità di comunicare per migliorare il tenore di vita inventandoci anche nuove professioni, salvaguardando i beni e le risorse comuni, per la sostenibilità del nostro sviluppo e non dell’abuso del nostro territorio, ma si deve imparare ad usare i nuovi strumenti e puntare sulle competenze più che sulle relazioni personali.

Sono in tanti oggi ad utilizzare smartphone e socialnetwork e che consultano video in Internet, chiediamo loro di segnalarci tutto quello che parla del nostro territorio. Su www.bresciaconnessa.it Abbiamo abbozzato per la bisogna un albero delle conoscenze che potrà essere modificato e implementato dinamicamente, non abbiamo una redazione, e non la vogliamo preferendo incontrare appassionati e portatori di interesse per studiare il miglior modo possibile per garantire spazio alla cosiddetta Intelligenza Collettiva. Intendiamo far crescere BresciaConnessa pian piano con l’ausilio di tutti voi, interessati a collaborare  per costruire tutti insieme una piattaforma per la condivisione di conoscenze sul territorio promuovendo poi anche versioni in lingua quantomeno inglese.
NexTv si concentrerà sull’interfaccia dell’applicazione, sulla trasformazione di BresciaConnessa in una WEBTV 2.0 senza alcuna intermediazione, dedicata al territorio fatta e gestita dalle comunità e aperta a tutti i portatori di interessi condivisibili.

Vediamo la Televisione del futuro trasformarsi a livello locale in una WIKI multimediale, una piattaforma al servizio delle comunità. Non sarà ovviamente più da fruire passivamente ma dovrà comunque essere fruibile anytime, anywhera e anydevice.
La nostra tecnologia dedicata al Video On Demand la stiamo mettendo a disposizione di un progetto che definiamo “sociale”, un progetto che intende aumentare la cultura digitale dei bresciani e promuovere al tempo stesso quel lento adattamento  ad un mondo sempre più liquido e interconnesso. Intendiamo convincere anche i più refrattari a navigare con il televisore di casa di nuova generazione in un mare di ricordi, emozioni, storie e rappresentazioni, piacevoli scoperte di località e attività anche sconosciute, spesso a due passi da casa. Non servirà una grande conoscenza tecnologica, ma faremo capire che con qualche sforzo personale in più (e perché non offrire loro pure degli strumenti?) potranno anche accedere ad Internet per approfondire e conoscere chi ha realizzato quei video o chi siano i soggetti di cui si parla. Riteniamo di aver già fatto un importante passo per attirare l’attenzione verso l’alfabetizzazione digitale offrendo la possibilità di dotare Brescia di uno strumento siffatto. Permettendo di facilitare l’accesso a tante conoscenze, memorie, emozioni, momenti di vita, prodotti, storia e attività di singoli, di gruppi e di comunità che rappresentano Brescia, contribuiremo a renderla più attrattiva e interessante.

Dobbiamo riuscire a far emergere le nostre identità, la nostra cultura e le nostre diversità, ma nel nome  dell’inclusione e della socializzazione. Aiutateci a far crescere l’albero della conoscenza di Brescia aggregando i video, utilizzando il linguaggio più semplice e immediato per comunicare. Cominciamo a mettere ordine e a organizzare questa sovrabbondanza di conoscenze che rischiano di disperdersi in angoli reconditi e di non più riaffiorare. Prima mettiamo il video nella giusta categoria, poi aggiungiamo contenuti se li conosciamo, poi commentiamo e votiamo, discutiamo, confrontiamoci.
Fra pochi giorni partiranno anche i servizi di Live Streaming per eventi e convegni, per tutte le comunità del territorio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *